5 lezioni di marketing da Game of Thrones

Lo show televisivo della HBO Game of Thrones sta spopolando in tutto il mondo, ha vinto decine di premi e attirato milioni di spettatori ogni settimana durante tutta la stagione. Ma questa serie fantasy è molto più di semplici streghe rosse e assassini adolescenti ciechi. Gli esperti di marketing conoscono molto bene l’importanza di capire le persone per poter costruire la propria strategia e poi vendere ai loro clienti. Analizziamo 5 utili consigli di marketing che si possono imparare da questo dramma epico.

Attenzione agli spoiler qui sotto!

  1. Non puoi pianificare tutto in anticipo

Nel mondo del business non si sa mai cosa potrà accadere, questo è un tema ricorrente in ogni episodio di Game of Thrones; i buoni non hanno la certezza di vincere, e i cattivi non necessariamente moriranno di una morte lenta e dolorosa. Infatti, nell’universo di Game of Thrones, i cattivi molto spesso trionfano e i buoni hanno spesso una pessima “giornata”. Il marketing è esattamente così, pieno di colpi di scena e, a volte, le cose non vanno come previsto. Forse, ad esempio, dopo un’estenuante campagna di marketing hai notato che i dati demografici sono sbagliati o che un post sui social media non è stato ben accolto dai tuoi follower, qualunque cosa sia preparati a rivalutare la tua strategia ogni volta che è necessario, se qualcosa deve essere rimosso per essere più incisivi, fallo.

2. Fai parlare di te

Le conversazioni che nascono sul tuo marchio e sui tuoi servizi possono essere i tuoi migliori alleati, lo scopo di un buon Marketer inbound è far parlare di se. Daenerys ha passato tutta la sua vita in esilio, ma guerrieri come Jorah Mormont e Ser Barristan lasciano le loro comode vite per unirsi alla sua causa, ha migliaia di persone che si accalcano per poterla seguire basandosi solo sulla sua notorietà. Questo quindi è ciò che ogni valido marchio dovrebbe avere, una valida reputazione e molte persone che ne parlino.

3. Non ignorare mai

Parliamo dei Guardiani della Notte, Jon Snow, l’eterno bravo ragazzo, ha passato l’intera quinta stagione a cercare di unire i guardiani della Notte e i Wildlings, questo per affrontare gli estranei. Gli spettatori sapevano molto bene che aveva ragione: gli estranei sono una grande minaccia difficile da sconfiggere da soli. Jon si è concentrato sul quadro generale ignorando le lamentele e le minacce dei suoi uomini, ma questo gli ha creato non pochi problemi.

Non ignorare mai le critiche che potresti vedere sui tuoi social ad esempio anche se non sono quello che vorresti, basta anche solo un cliente scontento per avere ingenti danni al tuo marchio a livello di visibilità, anche se hai ragione cerca di gestire al meglio la situazione.

4. L’inverno sta arrivando

Anche se non è possibile pianificare tutto in anticipo, è possibile sviluppare una solida strategia di marketing utilizzando la propria conoscenza ed effettuando qualche ricerca approfondita. Le migliori marche continuano ad innovarsi, rimangono sempre attive e pianificano il loro futuro con precisione.

5. Preparati per l’imprevisto

Nelle sette stagioni di Game of Thrones abbiamo assistito a tre re prendere il trono e molti altri provarci e morire. Diciamo che morire di vecchiaia non è contemplato. Questa è un’ottima lezione per tutte le aziende che competono per la propria fetta di mercato. I tuoi concorrenti non si fermeranno mai dal tentare di usurpare il tuo posto, quindi non puoi lasciare andare la tua strategia di marketing appena vedi che le cose vanno bene.

Nessuno sa ancora cosa succederà ai personaggi di Game of Thrones e alle loro battaglie per potersi sedere sul trono. Goditi questa pausa fino all’ottava stagione e cerca di applicare le lezioni che hai imparato per far decollare tua campagna di marketing.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •