Come aprire il tuo Food Truck: le migliori strategie

Creare un’attività di successo con il tuo food truck è il frutto di mesi di lavoro e impegno costante.

L’Improvvisazione non è un’opzione se vuoi che il tutto vada nel migliore dei modi.

Ogni giorno infatti molti nuovi speranzosi food trucker si avvicinano a questo mondo, ma nel giro di qualche mese, al massimo un’anno puntualmente decidono di  abbandonare questa bellissima ma faticosa attività.

Se sei comunque motivato e interessato a capire come poter aprire e sviluppare il tuo business con il food truck, continua a leggere il mio articolo.

Ti svelerò infatti le migliori strategie e le regole che potrai e dovrai utilizzare per migliorare la tua attività.

Pronto?

Partiamo:

Ho diviso l’articolo in due parti, la prima che comincerai a leggere tra poco ti parlerà di come organizzare in modo ottimale la tua attività di food truck e quali strategie implementare.

La seconda parte ti parlerà di come migliorare il tutto tramite i social e il tuo sito, che è davvero molto molto molto importante, quindi vedi di non chiudere tutto a metà.

Ti consiglio di non saltare nulla perché ogni punto è essenziale per far funzionare in modo ottimale la tua attività.

PRIMA PARTE

La tua avventura avrà inizio con…

  • Creare il tuo concetto di food truck

Per poter generare profitti devi cominciare a creare nella tua mente ciò che è il tuo concetto di business.

In questo caso quale tipologia di servizio vuoi offrire e, in che modo lo vuoi offrire.

Avere bene in mente il concetto di ciò che stai per realizzare ti permetterà di avere un forte impatto sulle tue vendite. 

Cosa significa però avere un “concetto” in concreto?

Il tuo food truck deve avere un design originale, un nome altrettanto incisivo e soprattutto un logo memorabile.

Per farti un’idea del concetto di cui ti sto parlando dai un’occhiata all’articolo di Fine dining lovers.

Un esempio di come se realizzato correttamente il tuo food truck può darti davvero molto.

el-alce-web-378508-unsplash

Ora che hai in mente il tuo concetto personale di food truck procediamo vedendo alcuni punti fondamentali

  • Offri qualcosa di unico

Se offri il tuo servizio in una grossa città sicuramente avrai molta più concorrenza che in un piccolo centro, potresti trovare molti food truck come il tuo che propongono gli stessi tuoi prodotti.

Pensi di metterti di impegno per mostrare chi è davvero il migliore e sbaragliare tutti gli altri?

Sbagliato

Non devi avere nessuno che ti fa concorrenza.

E per poterlo fare devi appunto creare qualcosa di assolutamente unico.

Con questo non voglio dire che devi essere talmente unico da vendere prodotti che nessuno mangerà, magari troppo particolari, adatti solo ad alcune nazioni e difficili da proporre.

Voglio dire che devi trovare una tua specifica nicchia, dovrai occupare quel piccolo angolino che ti permetterà di essere unico e inimitabile.

Un buon punto di partenza potrebbe essere la cucina tradizionale italiana, come per esempio Apebedda, lo conosci?

Io l’ho provato, e da quanti clienti ha devo dire che ha funzionato decisamente bene il loro essere unici.

Più sei unico più clienti avrai.

clem-onojeghuo-97089-unsplash.jpg
Tutte quelle persone che cercano esattamente quel prodotto arriveranno direttamente da te, non ti servirà neanche spendere cifre esorbitanti in pubblicità.

Inizia facendo qualche ricerca di mercato, nella tua zona sicuramente ci saranno altri food truck, valuta cosa offrono e punta su qualcosa di completamente differente.

Potrebbe tornarti utile dare un’occhiata al sito Food Truck Italia per trovare qualche utile idea.

  • Personale cordiale

Un’aspetto fondamentali per la tua attività, e lo è in generale per tutti i settori è proprio avere del personale cortese e cordiale che lavora con te e, se non ne hai, il tutto si riversa su di te.

Considera che molto spesso avrai a che fare con i soliti clienti, tutte quelle persone che diventeranno fedeli a te e al tuo food truck, contenti di recarsi da te per gustare i loro prodotti preferiti.

Per non rischiare di perderli dovrai apparire sempre molto cordiale e disponibile.

Se le cose già ti vanno bene e vuoi aumentare le tue entrate pensa di assumere un collaboratore ma, mi raccomando, impegnati molto nel processo di assunzione.

Assumi solo persone che sai potranno portare un vero valore aggiunto al tuo business.

Non assumere MAI qualcuno semplicemente perché ha i requisiti di base della persona che assumeresti. 

Deve essere qualcuno di davvero speciale, come il tuo food truck.

Offrire un buon servizio è davvero molto importante, è una cosa che i clienti guardano sempre e, permette di far parlare di te.

Diversamente se non rispetti questo punto e tratti tutti come semplici clienti paganti, con superficialità e distacco potresti danneggiare molto il tuo business e veder svanire piano piano la tua schiera di affezionati clienti.

  • Un menu sempre nuovo

Le novità non sono sempre ben accette, quando le persone sono abituate a qualcosa molto difficilmente potranno essere contente di un cambiamento radicale, anche se quello che proponi sai essere migliore. 

Questo però non vuol dire che devi tenere sempre e solo le stesse proposte.

anton-porsche-114866-unsplash.jpg
Un’idea molto valida in questo caso, proprio per una rotazione dei prodotti proposti è di offrire articoli stagionali.

Per offrire qualcosa di nuovo cerca di capire cosa potrebbe piacere ai tuoi clienti, proponi ad esempio un breve questionario (magari originale) sulle aspettative per dei nuovi prodotti. 

Inserire nel tuo menù dei prodotti stagionali è davvero molto utile anche per allargare maggiormente il tuo giro di clientela. 

Si stima che hai il 60% di possibilità in più di vendere un determinato prodotto se lo descrivi come “stagionale”.

Per farti un’idea dai un’occhiata alla Sauce food truck questo food truck punta molto sugli ingredienti stagionali e varia il proprio menu in base a quali prodotti sono disponibili.

Qualità sempre alta e varietà, i loro prodotti principali però sono sempre presenti.

Abbiamo visto, con questa prima parte, come gestire correttamente l’apertura e la gestione del nostro food truck.

Prima di passare alla questione social però vorrei proporti qualche punto che ti permetterà una volta avviata l’attività di massimizzare le tue entrate, non sono punti fondamentali, ma a mio avviso molto utili…

  • Partecipa alle feste locali

Vuoi massimizzare le entrate senza dover necessariamente stravolgere il tuo menù?

Bene, allora partecipa alle feste locali.

Frequentando le fiere oppure i festival locali che vengono spesso organizzati, potrai incrementare  la tua visibilità e posizionarti proprio dove si raggrupperanno orde di “affamati cronici”.

Devi innanzi tutto valutare quali feste o eventi ti permetteranno di esporre il tuo food truck, valutare bene la posizione e l’affluenza stimata.

Non dimenticare inoltre che ti sarà richiesto di pagare un importo che varierà molto in base a tutto quello che ti ho scritto sopra.

Verifica quindi che sia realmente conveniente.

A tal proposito potrebbe tornarti utile controllare quali sono anche gli eventi Street food più vicini a te.

Puoi dare un’occhiata qui su Streetfood, sito molto comodo e semplice da consultare.

  • Catering e matrimoni

I migliori food truck offrono sempre servizi di catering, matrimoni e feste, questo per creare una nuova e originale alternativa ai soliti buffet.

amanda-kerr-39507-unsplash
Prendiamo ad esempio i matrimoni, dal punto di vista del consumatore, avere un food truck che prepara il pranzo a tutti gli invitati è qualcosa di assolutamente spettacolare.

Oltre all’immagine originale che viene data si possono abbattere molto i costi che gli sposi devono affrontare, ed è qualcosa che non viene mai sottovalutato credimi.

Matrimonio.com ha pubblicato un ottimo articolo in merito, dagli un’occhiata.

  • Imprese locali 

Creare rapporti di collaborazione con altre aziende del posto è sempre un ottimo modo per aumentare i profitti in modo relativamente semplice.

Per poter far funzionare però questa possibilità dovrai abbandonare in parte il tuo classico menu e creare qualcosa di personalizzato.

In questo modo potrai “integrarti” nella pausa pranzo dei lavoratori della zona e offrire qualcosa di molto particolare, vedrai che sarà apprezzato e ti permetterà di aumentare i tuoi clienti molto velocemente con il passaparola.

  • Collabora con gli altri

La collaborazione funziona sempre bene, molto bene…

costruire relazioni con aziende simili alla tua è una grande strategia. 

Invece di scontrarsi per lo stesso gruppo di clienti, una sana collaborazione aiuta entrambi ad avere più clienti. 

Inoltre, la collaborazione funziona ancora meglio se sei una piccola attività e ti trovi a competere con alcuni “grandi” del mercato. 

  • Crea un programma fedeltà

Per poter avere sempre un flusso continuo di clienti, l’avvio di un programma di fidelizzazione è il sistema perfetto.

micheile-henderson-429783-unsplash
Permetterai infatti di avere dei vantaggi ed eventuali premi per la loro fedeltà. 

Fornisci a tutti una scheda perforata, e ad ogni pasto da voi la forerai, dopo dieci pasti potranno ottenere l’undicesimo gratis.

Un altro sistema di fidelizzazione che funziona molto bene è premiare il cliente con un buono da spendere entro un determinato periodo di tempo. 

Ad esempio, se acquistano un panino gourmet da te oggi, ricevono il 10% sull’ordine successivo se tornano entro tre giorni.

Ogni persona che passa da te è un potenziale cliente da fidelizzare, con queste offerte vedrai che ti porteranno parenti e amici, e tu aumentare facilmente i tuoi profitti.

Bene, siamo arrivati alla fine della prima parte di questa guida…

 

SE SEI ARRIVATO FINO A QUI TI CHIEDO DI LASCIARMI UN TUO COMMENTO E DI CONDIVIDERE IL MIO ARTICOLO SE TI È STATO D’AIUTO TRAMITE I PULSANTI IN FONDO ALL’ARTICOLO

 

Procediamo con la seconda parte e vediamo insieme come aumentare la visibilità e promuovere il tuo food track con i social, il sito e le mail.

SECONDA PARTE 

  • I social

I food truck devono essere sempre attivi sui social per una serie di motivi. 

I social sono infatti un modo grandioso e molto conveniente per promuovere la tua attività e raggiungere molte persone interessate. 

Divertiti sui social e cerca sempre di coinvolgere i  tuoi follower con post interessanti e sempre in tema. 

Puoi utilizzare i social per presentare il tuo brand e soprattutto per far conoscere alle persone la tua posizione, quali sono le specialità che proponi, le eventuali modifiche al menu e molto altro ancora. 

Puoi condividere il tuo link sui maggiori forum del settore e chiedere ai siti web di pubblicare una tua pubblicità.

I social sono inoltre un ottimo modo per sviluppare l’immagine del tuo food track. 

Puoi condividere foto della tua giornata lavorativa su Instagram, e persino il tuo menu. 

Ricorda però di non utilizzare i social al posto del tuo sito web, quello deve sempre essere presente, più canali utilizzi meglio è.

Usali insieme l’uno con l’altro, potresti anche utilizzare i social per permettere ai tuoi clienti di ordinare in anticipo e risparmiare tempo.

  • Il sito web

Anche se hai un food track non vuol dire che devi fare a meno di un sito web. 

gaetan-boutet-46711-unsplash
Se realizzato correttamente il sito web può fare una grossa differenza in termini di visibilità, tutte le attività devono averne necessariamente uno. 

Lo devi utilizzare per farti conoscere e anche per pubblicare le informazioni dei tuoi orari e dove le persone possono trovarti, se cambi zona indicalo, devi tenerlo sempre aggiornato.

Sul tuo sito web inoltre dovrai inserire il tuo menu (appena ci saranno variazioni indicalo), e sarebbe molto simpatico una bio tua è di ogni componente del tuo team.

Questo per aggiungere un po’ di familiarità ai volti che ogni giorno i tuoi clienti vedono.

Una cosa estremamente importante è creare un sito che sia mobile friendly, questo vuol dire che nel momento in cui lo realizzerai dovrai considerare che con i dispositivi mobili sia perfettamente raggiungibile è funzionante.

È molto importante perché la maggior parte delle persone utilizza uno smartphone per navigare e se non è ottimizzato risulterà lento, questo vuol dire che lo chiuderanno per cercare un’alternativa, la tua concorrenza ti ringrazierà.

Quindi occhio e se non sei in grado ti personalmente cerca un professionista che lo gestisca per conto tuo.

È inoltre molto utile utilizzare il sito Web per scopi SEO, infatti ti permetterà di salire di posizione nella ricerca organica ogni volta che verrà utilizzato come riferimento per la ricerca di un food truck nella zona.

Prendi in considerazione di aggiungere un blog al tuo sito e di tenerlo sempre aggiornato, potrai scrivere quello che vuoi, ma ricordati, sempre in tema.

Collegamento ai social sempre presenti sulla home page e widget per avvantaggiare una fidelizzazione dei visitatori sono un valore aggiunto.

Se sei nuovo di questo genere di cose ti lascio qui due siti molto interessanti per farti un’idea di cosa occorre per essere al top a livello sito e SEO.

Se invece hai deciso di ordinare la realizzazione del tuo sito web ad un’agenzia, ancora meglio!

Ecco i due siti di cui ti parlavo, ovviamente se hai bisogno di ulteriori info mi puoi contattare senza problemi:

SOS WP

Studio Samo

  • Email marketing

L’email marketing può essere molto efficace per il tuo food truck come per altri tipi di attività. 

Per poter portare le persone ad iscriversi alla tua mailing list dovrai dare loro un incentivo, per tj-dragotta-578715-unsplash
esempio accordando uno sconto sul loro prossimo acquisto. 

In questo modo avrai il permesso esplicito da parte del cliente all’invito di mail di
pubblicità e informazioni utili.

Questo non vuol dire inondarli con email di marketing a gogo, ma fargli sapere con educazione quando ci saranno ad esempio eventi speciali, o nuove offerte. 
È inoltre possibile e consigliato inviare loro offerte di sconti speciali se portano con loro un amico.

Questo ti aiuta ad espandere la tua attività in modo estremamente semplice. 

Assicurati però di fornire al cliente anche un servizio semplice di annullamento delle email, se non desiderano più riceverle.

Bene anche questa seconda parte è conclusa

 

SE SEI ARRIVATO FINO A QUI TI CHIEDO DI LASCIARMI UN TUO COMMENTO E DI CONDIVIDERE IL MIO ARTICOLO SE TI È STATO D’AIUTO, È MOLTO IMPORTANTE PER ME, UN TUO GIUDIZIO È FONDAMENTALE.

 

Adesso ti chiedo di fare particolare attenzione per questa ultima parte, vorrei condividere con te alcune ulteriori informazioni a mio parere molto utili.

Sono argomenti marginali è vero, ma ugualmente fondamentali per una gestione ottimale del tuo food truck.

Vediamole insieme…

  • Ordini e pagamenti

Considerando che il tuo lavoro si svolge “in movimento”, ci sono alcune cose che dovresti tenere bene a mente.

Per aiutare i clienti a trovare il tuo food truck, le app mobili come Rosteria sono molto utili, quindi assicurati che il tuo food truck sia elencato in queste app.

Se vuoi qualcosa di ancora più particolare e specifico potresti pensare di fare una tua shane-rounce-384251-unsplash
app personale. 

Rivolgiti ad un professionista mi raccomando, e ricorda che l’immagine è essenziale, quindi sempre in tema con il tuo brand e semplice da consultare, un’app semplice e dalla grafica pulita è quello che fa al caso tuo.

Infine, se vuoi davvero distinguerti da tutti gli altri, tramite la tua nuova app accetta ordini è pagamenti, questo oltre a dare un’immagine giovane del tuo brand ti permetterà di aumentare i clienti.

Potrai farti trovare più facilmente e permetterai una gestione più comoda dell’ordine.

  • Quando le cose vanno male

Non sarà il tuo caso, ne sono sicuro, ma è meglio essere sempre pronti.

Ora che hai un’idea di ciò che è la gestione e il marketing adatto al tuo food truck, devi prepararti a quelli che potrebbero essere momenti difficili.

Devi sentirti pronto ad eventuali malfunzionamenti del tuo food truck, o dell’attrezzatura che utilizzi quotidianamente per cucinare.

Il vantaggio di essere su un mezzo è proprio il fatto di poterti spostare, quando si presenta il problema, cerca il migliore centro che ti può aiutare e recati li.

Schiaccia il pedale del gas e non lesinare su ciò che ti occorre per sistemare la tua attività.

Esegui spesso una revisione del tuo food truck e controlla ogni parte che funzioni bene, non vorrai dover pagare delle multe spero.

Inoltre, assicurati sempre che tutte le attrezzature che utilizzi per cucinare siano in buone condizioni e pulite.

Pensa a tutti i problemi che potrebbero verificarsi, controlla sempre le tue scorte di cibo, bevande, tovaglioli, bicchieri, posate ecc. 

Ricordati che i giorni di mal tempo potranno essere determinanti per te, se piove la gente non starà sotto l’acqua a mangiare, in questo caso attrezzarsi con un gazebo potrebbe essere un’ottima idea.

Insomma fai tutto ciò che serve per non rallentare la tua attività.

  • Sii speciale

Quando si ha un’attività particolare e speciale come un food truck si deve cercare di essere altrettanto speciali. 

Potrebbe essere una buona idea collaborare con un’ente di beneficenza e, versare parte dei tuoi profitti a loro.

15347323274_116ef24bd9_k
Puoi promuovere questa cosa attraverso i tuoi social media, il tuo sito e il tuo blog e, inviare comunicati a stazioni radio e giornali locali. 

Questo è un buon modo per farti vedere ma soprattuto per donare un sorriso a qualcuno e stringere nuove amicizie.

Un altro modo per farti notare potrebbe essere quello di organizzare una lotteria, un gioco oppure una competizione sempre in tema.

Cerca di essere sempre attivo sui social e mettere in palio premi che siano invitanti.

Siamo arrivati alla fine…

Abbiamo visto insieme molto punti fondamentali per far funzionare nel migliore dei modi il tuo food truck.

Spero davvero che questa mia guida ti sia stata d’aiuto, è ti auguro il meglio per la tua nuova attività.

Se hai bisogno di altre informazioni o consigli sono qui a disposizione, puoi trovare tutti i miei riferimenti nella pagina dei contatti e i collegamenti alle mie pagine social nella Home del mio blog.

 

ORA TI CHIEDO SOLO UN PICCOLO AIUTO, CONDIVIDI QUESTA GUIDA E LASCIAMI UN TUO COMMENTO O CONSIGLIO.

 

  • 70
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •