Guida al tuo Hipster caffè, come aprirlo e sponsorizzarlo

Se stai leggendo questa guida immagino che tu voglia aprire un hipster caffè giusto?

A mio parere è un’ottima idea, considera che ci sono davvero poche caffetterie di questo genere sul territorio e, offrono un servizio tradizionale con una componente di unicità che farà la differenza.

Ci sono infatti alcune cose da considerare per renderla davvero unica.

In questa guida ti spiegherò come migliorare la tua visibilità e attirare subito clienti, la prima parte sarà incentrata sull’apertura vera e propria del locale, mentre la seconda parte sulla sua promozione.

Incominciamo allora:

  • Scegli la tua location

La location è sempre la scelta più importante e determinante per il futuro del tuo hipster caffè, non è qualcosa da decidere con leggerezza quindi, valuta bene e visiona molte tipologie di offerte. 

Stai pensando di affittare o acquistare quel locale che si è liberato proprio ieri in paese? 

Dimenticalo…troppo ovvio. 

tyler-nix-544969-unsplashAllora perché non quel nuovo magnifico posto al primo piano, proprio vicino agli uffici in città? 

Quelli che si riempiono così tanto e possono portarti nuovi clienti durante la pausa?

No…decisamente troppo convenzionale. 

Ricorda che la location migliore per la tua caffetteria hipster deve essere un posto freddo, magari scomodo e ovviamente inospitale. 

Magari come l’interno di un silo carbonizzato, oppure un bunker nucleare abbandonato, ancora meglio.

Diciamo che per iniziare un magazzino convertito sarebbe ottimo, cercane subito uno.

Le migliori caffetterie hipster sono sempre situati in zone periferiche e per nulla accoglienti.

Mettiti bene in testa che non si tratta di una colorata pasticceria di quartiere, devi cercare un luogo apparentemente inospitale e renderlo qualcosa di fantastico.

Impegnati a cercare una location di questo genere per il tuo hipster caffè, e poi passa al punto successivo.

  • Allestimento

Non è così semplice come sembra, allestire un hipster caffè richiede molta pazienza e la conoscenza approfondita di questo “mondo”.

Ci sono però alcuni materiali classici che funzionano sempre, dei veri e propri evergreen.

Acciaio inossidabile, vetro e un bel pezzo di legno da fienile, o una trave, quello che più ti aggrada.

Disponi questi materiali in qualsiasi configurazione e avrai già un’ottima base su cui lavorare.

Per quanto riguarda i mobili, avere dei tavoli di legno grezzo esposto è proprio ciò che ci si aspetta.

La chiave è infatti far sembrare il tutto appena abbattuto e non lavorato, con schegge e tutto il resto.

Magari le schegge no, era per darti un’idea dello stile.

Se riesci poi in qualche modo a incorporare materiali insoliti e particolari come le ruote di un rimorchio o pallet riciclati, sei decisamente al top.

Ricordati che tubi esposti e lampade a sospensione sono una buona alternativa o aggiunta per il tuo hipster caffè.

Infine i colori tenui e grigi si sposeranno bene con i tavoli in legno di cui ti parlavo.

Ti mostro un esempio, dai un’occhiata a  Shoreditch Grind la caffetteria Londinese che ogni giorno è punto di ritrovo per molti hipster della zona.

  • L’uniforme

Per l’uniforme tua oppure dei tuoi collaboratori andiamo sul semplice, nulla di troppo elaborato.

I grembiuli in pelle dei tuoi baristi saranno neri o grigio scuro? 

lee-campbell-512447-unsplash
Direi che è un’ottima idea, non vorrai mica lavorare con dei grembiulini a fiori.

Ma molto importante è attenersi al classico abbigliamento con papillon (su uomini e donne), occhiali vintage (con o senza lenti) e tagli di capelli asimmetrici.

Inoltre il fattore barba è determinante, in fondo è la prima cosa che i clienti vogliono vedere nel tuo hipster caffè.

Le barbe infatti dovrebbero essere un “accessorio” indispensabile per tutti i tuoi baristi maschi. 

Le donne amanti della barba saranno tra le maggiori clienti. 

Ti voglio svelare un segreto, i migliori baristi irlandesi sono da sempre grandi sostenitori di barbe incredibili.

Uno di loro è Mark Ashbridge , campione dell’Irish Aeropress championship e proprietario dell’Established Coffee

Bene, la prima parte della nostra guida è finita.

Abbiamo visto come allestire un Hipster caffè che farà senz’altro colpo sui clienti, una location da “sbavo” che ti permetterà di riunire non solo gli amanti del genere, ma anche di attirare molti curiosi.

Ora vediamo come poter aumentare la popolarità del nostro hipster caffè con qualcosa che in pochi utilizzano.

Una strategia social:

  • Scegli i tuoi social 

Immagina i social media come la versione online del tuo hipster caffè, passare del tempo a discutere su ciò che sta accadendo e fare un po’ di gossip è ciò che la maggior parte dei tuoi clienti vuole. 

Non c’è nulla di migliore e più influente che avere una presenza reale sui social media.

Puoi promuovere i tuoi prodotti (se ad esempio hai una tua torrefazione), comunicare con i clienti e attirarne di nuovi.

Vediamo allora come farlo nel migliore dei modi:

Facebook, Twitter, Linkedin, Instagram…quali sono i migliori? Quali dovrei usare?

I social media sono davvero tanti e utili per ogni esigenza. 

È vero, sono molto facili da usare, ma di contro ci vuole un po’ di tempo e di energia per tenerli bene in ordine. 

Credimi, più che di quantità dovresti occuparti della qualità.

Non aprire 10 mila social se poi non riesci a starci dietro, occupati solo di quelli più utilizzati, i più comuni e amati da tutti.

Facebook ad esempio è essenziale, il primo in assoluto che dovresti aprire. 

jacek-dylag-554058-unsplash
Devi avere assolutamente un account Facebook per il tuo hipster caffè, ed è proprio su questo social che devi tenere sempre aggiornate le tue informazioni più importanti.

Infatti sempre più spesso le persone utilizzano Facebook per cercare gli orari di apertura, i menu, e anche le recensioni dei locali che stanno valutando di visitare. 

Dai un’occhiata alla pagina di The boy & the bear per farti un’idea, si tratta di un hipster coffee californiano.

La tua pagina di Facebook quindi deve diventare la tua vetrina per i social media, deve permetterti di farti trovare e vedere da tutti.

Assicurati di mantenerla regolarmente aggiornata e piene di contenuti interessanti, coinvolgenti e utili. 

Puoi farti inoltre aiutare dai tuoi clienti, crea ad esempio un hashtag per il tuo hipster caffè e, fai in modo che le persone lo usino quando pubblicano qualsiasi cosa che sia collegata al tuo prodotto o al tuo locale.

Infatti è più efficace condividere quello che i tuoi clienti scrivono, che pubblicare qualcosa di tuo.

Questo perché la riprova sociale, il fatto che tu sei un punto di riferimento del tuo settore deve arrivare proprio dai tuoi clienti.

Qualsiasi social tu usi, è molto importante mantenere la tua presenza coesa. 

Pensa sempre con molta attenzione a cosa stai cercando di comunicare con i tuoi contenuti e non scordare mai il tuo marchio.

  • Utilizza la posizione

Attirare nuovi clienti con i social media è davvero molto facile, ma è necessario anche assicurarsi di gestire queste potenzialità nel modo corretto.

tyler-nix-459653-unsplash
Devi cercare di guidare i tuoi potenziali clienti attraverso i social media fino alla porta del tuo hipster caffè.

Concentrati sempre sui potenziali clienti locali, sono senz’altro quelli più semplici da convertire. 

Per farlo assicurati sempre che la tua posizione sia attiva quando decidi di pubblicare dei nuovi contenuti. 

Questo perché il tuo post verrà taggato con la posizione, permettendogli di venire trovato nelle ricerche di quell’area. 

Anche gli hashtag geografici molto specifici sono utili. 

Utilizzare hashtags sui tuoi post con tag popolari, condurrà le persone alla ricerca direttamente a ciò che offri.

Questo è il motivo per cui avere un account Google+ è davvero molto utile, per molte persone infatti questo social sembra inutilizzato dalla massa, e in parte è vero.

Ma lo puoi utilizzare per qualcosa di molto utile.

Pensa infatti che proprio Google Maps permette alle persone di trovare le attività, e se vuoi far conoscere il tuo hipster caffè devi cominciare ad utilizzarlo.

  • Mai senza Recensioni

I social hanno funzionalità essenziali in cui i clienti possono rivedere il tuo hipster caffè.

Le famose valutazioni con le stelline vengono visualizzate sulla tua pagina Facebook e, sulla pagina dei risultati di ricerca di Google in cui ti trovi. 

Questo è davvero fondamentale, incoraggia infatti i clienti a lasciare una buona recensione.

Qualora invece dovesse arrivarne una brutta, cerca di rispondere sempre con estrema cortesia e, impegnati per convincere i futuri clienti a lasciarne sempre di ottime.

E con questo abbiamo concluso anche la seconda parte della guida, ora sai anche come coinvolgere le persone, convertirle in clienti e migliorare la tua visibilità.

Ora vorrei condividere con te un paio di ultime “analisi” che andranno a completare il tutto, delle osservazioni che beh…sono sempre utili.

  • Sii il miglior barista

Come proprietario del tuo hipster caffè devi essere il capo barista. 

Potresti pensare che la chiave del tuo successo sia di cercare e assumere i migliori baristi che ci sono là fuori, ma sarebbe un grandissimo errore.

Devi essere TU il miglior barista.

Un buon hipster caffè non è una semplice formula buona posizione + prodotti di qualità + attrezzature professionali = una grande caffetteria. 

E molto di più, puro talento grezzo + duro lavoro = fantastici risultati.

Cerca di capire cosa sarebbe il top per il tuo hipster caffè.

nathan-dumlao-290152-unsplash

Sii sempre curioso sulle nuove tecniche e, soprattutto, impara ad assaggiare il caffè, tutto il caffè che puoi, più spesso che puoi e nella maggior parte dei posti che reputi simili al tuo.

Ho visto davvero molte persone aprire attività simili, ma senza rimboccarsi le maniche davvero per essere il miglior barista e, altri che invece si impegnano ma purtroppo non hanno le giuste competenze.

Sarò brutalmente franco: queste attività non avranno mai successo. 

Possono magari essere visivamente accattivanti, avere le ultime novità in fatto di gestione dell’attività, ma non riusciranno mai a sfondare veramente.

Essere il capo barista del tuo hipster caffè significa imparare, esercitarsi, affinare le abilità e insegnare. 

  • Prenditi cura delle persone

Per essere dei veri professionisti bisogna sempre focalizzati sulla cura delle persone che entrano nella nostra attività. 

Ricorda che dare a qualcuno da mangiare o da bere è una delle più intime interazioni umane.

Spesso la cura verso il cliente viene persa, si punta solamente al mero profitto senza badare a ciò che realmente si è, persone.

Se ciò che davvero vuoi è apparire come un professionista devi stilare una lista di priorità.

Se vuoi che il caffè sia davvero il migliore che puoi fare, beh faresti meglio a sapere cosa stai davvero facendo. 

Se vuoi sapere cosa stai davvero facendo, è meglio che sviluppi una conoscenza approfondita, esci e impara.

tim-wright-131720-unsplash
Dobbiamo fare in modo che il nostro caffè diventi un momento di vero relax per le persone, qualcosa che le faccia sentire a loro agio.

Una vera esperienza di gusto, un rituale quotidiano, un grande impegno sociale.

Quando ti informi e chiedi alle persone perché bevono caffè ti diranno indirettamente come si sentono mentre lo bevono.

Questa è una grande immensa responsabilità!

Quindi per prima cosa mettici il tuo impegno, devi sentire che questa nuova attività fa realmente parte di te.

Cosa ne dici?

Pensi che questa mia guida ti sia stata di aiuto?

Se è così ti chiedo di lasciarmi un tuo commento e di condividerla (utilizzando i pulsanti qui sotto) con chi vuoi, amici, conoscenti, clienti.

Questo permetterà di migliorare questo fantastico lavoro dando la possibilità anche ad altri di apprezzarlo a pieno.

  • 45
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •